Untitled Page

Osteoartrosi e rimedi naturali

Home | Chi Siamo | Condizioni di Vendita | Registrati  | Elenco Prodotti  | Contatti

banner_ordini_telefonici
+39 06.88.93.25.72
Spedizione CORRIERE 24/48h:
€ 5.90 gratis sopra € 69.00

Osteoartrosi e rimedi naturali

E' stato stimato che quasi l'80% delle persone di più di 50 anni ne è colpito in una forma o in un'altra. Vediamo quali sono i sintomi di questa malattia che colpisce le articolazioni e quali possono essere i rimedi.


  • Cos' é  

  • Chi colpisce

  • Quando colpisce

  • Prevenire l' asteoartrosi

  • Rimedi naturali

     

Cos' é
L' artrite è un'infiammazione delle articolazioni e la sua forma più comune è l'osteoartrite. Il termine medico artrite significa “articolazione infiammata”. E' definita da cinque sintomi tipici: calore, rossore, gonfiore, rigidità e dolore durante più di sei settimane.
L' osteoartrosi è una malattia degenerativa che conduce a una lenta erosione della cartilagine. Le parti del corpo spesso colpite sono le mani e le articolazioni che devono sopportare molto peso, come le ginocchia, le anche e la colonna vertebrale.

Chi colpisce
Questa malattia è considerata spesso come una malattia della terza età. Effettivamente è vero che la percentuale di persone colpite aumenta molto con l'età. Al di sotto dell'età di 45 anni questa malattia colpisce soprattutto gli uomini, mentre al di là di questa età si ritrovano al contrario più donne colpite. Nell'America settentrionale milioni di persone ne soffrono: quasi l'80% delle persone di più di 50 anni ne è colpito in una forma o in un'altra.

Quando colpisce
L'osteoartrite è divisa in due categorie, la primaria e la secondaria. Nella categoria primaria il processo degenerativo è il risultato di 50 o 60 anni di vita, senza predisposizioni ereditarie apparenti. L'effetto cumulativo di pressioni e di movimenti delle articolazioni durante le decadi di vita, conduce lentamente ad un processo degenerativo della matrice di collagene che serve di supporto alla cartilagine di tutte le articolazioni.
160(1)(1)I danni causati sono il risultato dell'azione di enzimi che distruggono i componenti della cartilagine.
La forma secondaria è focalizzata sulle articolazioni di sostegno e trovasi essere il risultato progressivo di funzionamenti fisio-meccanici articolari anormali, seguiti da un'anchilosi difensiva, per evitare ogni movimento brusco aggravante, ma che diventa dolorosa.
I diversi traumi, cadute, storte, strappi muscolari sono dei fattori che predispongono attraverso un anchilosi preliminare e aprono la strada all'artrosi. Queste anchilosi portano ad un invecchiamento prematuro e mirato di certe articolazioni dello scheletro, che accelera l'erosione delle cartilagini, come la demineralizzazione. Questa forma secondaria è molto frequente.

Prevenire l' osteoartrosi
Non esiste a tutt'oggi nessun modo di impedire o prevenire la comparsa dell'osteoartrite, ma i cambiamenti di stile di vita possono ridurre o possono limitare i sintomi. Ad esempio la perdita di peso può ridurre il rischio del ginocchio osteoartritico nelle donne in soprappeso.

Rimedi naturali
Le piante medicinali elencate di seguito hanno saputo mostrare un'efficacia per trattare o diminuire i sintomi di vari tipi di artrosi, in particolare l' artiglio del diavolo, la cui efficacia è stata provata da svariati studi clinici.

Artiglio del diavolo
 
L'artiglio del diavolo, Harpagophytum procumbens, è originario delle regioni desertiche del Sud e del Sud-est dell'Africa. In queste parti del mondo, l'artiglio del diavolo è stato utilizzato storicamente per trattare una vasta gamma di condizioni che includono la febbre, la malaria e l'indigestione.
Il principio attivo della pianta dell'artiglio del diavolo è estratto delle radici essiccate.
Attualmente, gli impieghi maggiori dell'artiglio di diavolo sono relativi alla sua funzione di antinfiammatorio e di analgesico per le malattie comuni: il mal di schiena ed il mal di testa.
Sempre più prove scientifiche suggeriscono che l'artiglio del diavolo sia sicuro e vantaggioso per il trattamento a breve termine del dolore legato all'osteoartrite. Tuttavia, la maggior parte degli studi ha bisogno di ulteriori conferme.

Boswellia
Un studio randomizzato, ha implicato 66 pazienti dai 40 ai 70 anni con un osteoartrite al ginocchio. I pazienti sono stati ripartiti in due gruppi e hanno ricevuto 333 mg di un estratto di Boswellia serrata tre volte al giorno o una dose quotidiana di 10 mg di un noto medicinale usato per alleviare la malattia (il valdecoxib, la cui vendita peraltro oggi è sospesa), e lo studio è durato sei mesi. Durante tutta la durata dello studio, ogni mese i pazienti venivano seguiti e controllati. I ricercatori hanno constatato che nel gruppo che prendeva il valdecoxib, dei miglioramenti erano apparsi alla fine di un mese di trattamento ma che questo effetto benefico si fermava con la fine del trattamento. Nei pazienti che prendevano l'estratto di Boswellia, invece, gli effetti benefici sono stati provati due mesi dopo l'inizio del trattamento, e ne hanno risentito ancora alla fine dello studio.

Equiseto
Equisetum arvense è una pianta molto antica, si potrebbe dire primitiva, che contiene il silicio, essenziale nei processi rigenerativi dell'osso e nel rafforzamento e la rigenerazione del tessuto connettivo.
Il contenuto in zolfo dell'equiseto, inoltre, è ciò che gli conferisce delle spiccate proprietà protettrici della cartilagine delle articolazioni perchè è presente nella composizione delle sostanze che entrano nel meccanismo di sintesi dei proteoglicani della cartilagine.
Le proprietà antinfiammatorie dell'estratto di gambo dell'equiseto sono un rimedio efficace contro i sintomi dell'osteoartrite.
Solitamente l'equiseto si prende in infusione o come tisana per almeno un mese di seguito.
Non esiste nessuna precauzione specifica, non è noto nessun effetto secondario, è una pianta molto ben tollerata.

glucosamina
Anche la glucosamina fa parte delle sostanze che come lo zolfo contenuto nell'equiseto, proteggono la cartilagine delle articolazioni, anzi si può dire che la sua assenza è tra le cause dell' osteoartrosi.
Esistono prove evidenti che alcuni cosiddetti integratori alimentari a base di glucosamina siano efficaci per migliorare i sintomi di osteoartrosi e che provochino effetti vantaggiosi ai pazienti.
Alcune analisi sistematiche suggeriscono la probabile efficacia e la sicurezza della glucosamina sebbene le valutazioni a lungo termine della sua tossicità siano limitate e ancora da valutare a fondo.



Copyright © OndaBio S.A.S. | P.I. 11132301000 | Tutti i diritti riservati
Home Page | Chi Siamo | Condizioni di Acquisto | GalleryContatti | Privacy Policy | Note Legali | Prodotti Naturali |



Preventivi siti Ecommerce
Web Agency Roma
Siti Web